Elementi Antropologici - Percorso Sciamanico

Vai ai contenuti

Menu principale:

Elementi Antropologici

Filosofia Sciamanica

Secondo l'antropologia ufficiale, gli elementi fondamentali caratterizzanti dello sciamano, comuni a tutti i luoghi ove la credenza sciamanica si sia diffusa e pressoché identici dall'Australia alle Americhe, all'Asia, sono:

1.La chiamata sciamanica.

Lo sciamano, prima di diventare sciamano, asserisce di ricevere una "chiamata" da parte degli "spiriti", alla quale non può rifiutarsi di rispondere positivamente.


2.Il viaggio sciamanico.

Un "viaggio" mentale, onirico nel "mondo degli spiriti", che lo sciamano compie alla propria investitura e successivamente, con modalità differenti (a volte anche per mezzo di allucinogeni), ad ogni suo intervento volto a risolvere problemi propri, della comunità o di singoli. Le fasi caratteristiche del "viaggio" sono:

1. trance (stato psichico alterato che in alcuni casi viene raggiunto tramite l'uso di allucinogeni e che permane per tutta la durata del "viaggio"),
2. metamorfosi, lo sciamano si trasforma (durante il viaggio, quindi in sogno) nell'animale che lo protegge e da cui deriva il proprio potere.
3. combattimento (compie durante il viaggio combattimenti contro gli spiriti ed altri sciamani).
4. ritorno (lo sciamano "rientra" dal "viaggio" con la soluzione al problema)


3.Anargirismo.

Ovvero il divieto per lo sciamano di ricevere compensi in denaro (pena la perdita del potere sciamanico).


Esperienze Spirituali Con Aquila Bianca Cristian Sinisi
Torna ai contenuti | Torna al menu